L’orgasmo femminile

Le fasi dell’orgasmo femminile

Eccitamento

Questa fase può essere avviata da numerosi tipi di stimoli, tra stimolazioni visive, fisiche e psicologiche. Questi stimoli portano ad un aumento dell’attività del parasimpatico lungo i nervi pelvici. Per molte persone, la frequenza cardiaca accelera, la pelle può diventare arrossata e aumenta la tensione muscolare.
Nelle donne, il clitoride diventa eretto e la vagina diventa lubrificata. C’è dibattito se il clitoride diventi gonfio di sangue, ma la presenza di ossido nitrico indica che esso può utilizzare un meccanismo simile a un’erezione.
A differenza del pene, la vagina può diventare lubrificata a causa della funzione di una ghiandola specifica. Al momento della pubblicazione, vi è un certo dibattito circa il ruolo che le secrezioni delle ghiandole di Bartolini giocano nella lubrificazione vaginale. Le ghiandole di Bartolini sono due ghiandole situate sui lati destro e sinistro dell’apertura vaginale al di sotto del clitoride. Storicamente, queste ghiandole sono state pensate per produrre composti lubrificano la vagina.

Tuttavia, la ricerca attuale dimostra che le secrezioni delle ghiandole di Bartolini possono essere relativamente esigue. Molti ricercatori ritengono che la maggior parte della lubrificazione vaginale sia una combinazione di trasudato dai vasi sanguigni, una sostanza fluida che proviene dal plasma sanguigno e da muco cervicale. Inoltre, durante questa fase, i seni possono diventare più pieni ed i capezzoli eretti.
Tutto questo avviene in pochi secondi, e senza pensiero cosciente. Finora, l’eccitazione umana ha dimostrato di essere una serie complessa di eventi, perfettamente coordinati.
Plateau
Durante questa fase, molte delle funzioni della fase di eccitazione sono mantenute come l’erezione e lubrificazione. Il clitoride può diventare molto sensibile e rientrare sotto il cappuccio del clitoride per evitare la simulazione diretta; inoltre, le pareti vaginali diventano viola scuro.  Alcuni individui possono sperimentare spasmi muscolari nelle mani, piedi o viso mentre aumenta la tensione muscolare. La frequenza cardiaca continua ad accelerare, aumento della pressione sanguigna e l’individuo diventa più vicino a raggiungere l’orgasmo.
Orgasmo
Dopo l’eccitazione e le fasi di plateau arriva la fase di orgasmo che, per molti individui, serve come motivazione principale per l’interazione sessuale. Tipicamente dura pochi secondi, questa fase è di gran lunga la più breve.  Nelle donne, i muscoli della vagina e utero producono anche potenti, contrazioni ritmiche. Queste contrazioni sono la fonte di piacere durante l’orgasmo, mentre rilasciano la tensione muscolare costruito durante le fasi di eccitazione e plateau.
Risoluzione
Dopo l’orgasmo, la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la respirazione ritornano alla normalità. Molte persone provano una sensazione di tranquillità durante questo periodo e la fatica è comune. Durante la fase di risoluzione, la maggior parte dei maschi non saranno in grado di raggiungere l’eccitazione sessuale e l’orgasmo, anche se alcune femmine sono in grado di continuare e provare orgasmi multipli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *