Saturday, 23 Jun 2018

Come scrivere un articolo di cronaca 

Giornalisti professionisti e pubblicisti hanno un unico obiettivo: comunicare con chiarezza le notizie per dare un servizio di qualità al pubblico. Un articolo è un testo scritto da un giornalista e pubblicato sulla stampa che racconta un avvenimento oppure informa su un argomento o lo “commenta”, secondo il punto di vista del giornalista o di altri.

Tra le varie tipologie di articolo vi è l’articolo di cronaca. La scrittura giornalistica non ha bisogno di fronzoli e barbatrucchi, si basa sulla comunicazione netta ed efficace. L’articolo di canicatti cronaca si presenta generalmente come un testo breve,che informa sulle notizie considerate di interesse per tutti i lettori. Si parla di cronaca nera per fatti di violenza, di cronaca bianca per avvenimenti che riguardano la comunità, di cronaca rosa per i pettegolezzi che riguardano i cosiddetti “vip”, di cronaca giudiziaria per i resoconti di procedimenti giudiziari.

Gli articoli di cronaca sono recenti, chiari, accurati e imparziali. Poiché sono spesso letti in fretta o in maniera sommaria, le informazioni più importanti devono essere presentate per prime, seguite da contenuti descrittivi che integrano le  notizie. Il documento che verrà consegnato alla stampa deve essere scritto bene, privo di errori di battitura e di grammatica. Ma soprattutto deve basarsi su notizie verificate, su una base chiara e non fallata.

Per realizzare il cosiddetto scheletro dell’articolo, è anche possibile avvalersi della fondamentale regola del giornalismo anglosassone, ossia quella delle 5 W. Ogni articolo, secondo questa regola, dovrebbe rispondere a 5 domande fondamentali: chi? Cosa? Quando? Dove? Perché? Praticamente, le domande a cui rispondere, in lingua inglese iniziano con la W: Who? What? When? Where? Why?. La chiusura di un articolo dipende molto dal lavoro che si sta svolgendo. Se si mette al centro il criterio dell’oggettività, un pezzo non deve terminare con un giudizio o con il punto di vista dell’autore.